Campagne Pay per Click. AdWors senza buttare soldi!

Campagne Adwords. Un investimento rischioso se fatto male…

Anni di esperienza nelle creazione e gestione di campagne pay per click: ecco il nostro biglietto da visita.
Una delle pratiche più sbagliate che abbiamo visto in anni di attività è il crearsi da soli le campagne Adwords. È vero, i tools aiutano tanto, ma sono tantissime le cose da sapere, da analizzare ed eventualmente correggere.
Una campagna AdWords se fatta male porta solo ad uno spreco del budget, mancando di centrare tutti gli obiettivi prefissati. Gli step per creare una campagna non sono pochi, anche se a volte sarà capitato di credere il contrario. Di un campagna occorre conoscere la meccanica e la logica di alcuni fattori, primo fra tutti: l’asta. Come funziona? Chi premia? E perché? Poi, sappiamo tutto sul CTR? Come si migliora? E il punteggio di qualità delle parole chiave? Sapete tutto su questo indice?
Ebbene tutti questi fattori vanno assolutamente studiati, testati e approfonditi per migliorare l’efficienza della campagna e di conseguenza il ritorno dell’investimento.
Un aspetto fondamentale di ogni campagna è inoltre la landing page. Quante volte è capitato di notare campagne anche complesse, con più gruppi di annunci, che rimandavano tutti ad un’unica landing page, o peggio alle pagine online del sito o, peggio ancora, alla home page del sito (quest’ultima una pratica ahinoi molto comune…).
Sono queste operazioni, che pregiudicano il punteggio di qualità delle parole chiave, si deduce anche da qualsiasi miniguida online… e gratis. In una campagna AdWords, tutta la “filiera” và curata, dal gruppo annunci, fino alla landing page nulla và sottovalutato. La landing page per noi è l’aspetto fondamentale, se abbiamo pagato e fatto tanto per far atterrare qualcuno su questa pagina, dobbiamo “rispondere” ad ogni quesito possibile. Dobbiamo quasi “costringere” il visitatore a convertire, a scriverci quantomeno per avere l’ultima informazione utile! E questo può essere possibile solo con una cura manicaele dei contenuti; e anche del design!